Crea sito

#MondoMotori – RICORDANDO AYRTON

Immagine tratta da www.locosdelmotor.com

Immagine tratta da www.locosdelmotor.com

“C’è una certa dose di rischio nelle corse automobilistiche e la F1, come sapete, fa parte di queste corse. Così quando guidi, fai le prove o corri sei esposto a dei rischi. Ci sono rischi calcolati e altri che provocano situazioni inaspettate. E tu puoi non esserci più, cosi, in una frazione di secondo. In questo modo capisci che tu non sei nessuno. All’improvviso la tua vita può finire. Ciò fa parte di questo mestiere, o lo affronti da professionista, in modo distaccato o altrimenti lasci perdere e smetti e si da il caso che io ami troppo quello che faccio per lasciare semplicemente perdere; non posso è parte della mia vita.” 

Ricordare i più grandi non è cosa facile, noi vogliamo ricordare Ayrton con le sue frasi ed i suoi successi attraverso alcune parole chiave.

 

La velocità:


  “Pensi di avere un limite, così provi a toccare questo limite. Accade qualcosa. E immediatamente riesci a correre un po’ più forte, grazie al potere della tua mente, alla tua determinazione, al tuo istinto e grazie all’esperienza, puoi volare molto in alto.”

 

La Competizione:


Io voglio vincere sempre. L’opinione secondo cui la cosa importante è competere è un assurdità.”

 

La Rivalità:

“1] Nessuno può mettere in dubbio che Prost sia un grande pilota; i suoi risultati parlano da soli; ma non c’è nient’altro in comune tra noi

2]  Lui con me è umanamente incompatibile, ma non riesco ad immaginare la mia carriera senza lo stimolo rappresentato da Alain.”

 

La Solidarietà:

“Non potrai mai cambiare il mondo da solo. Però puoi dare il tuo contributo per cambiarne un pezzetto. Quello che faccio davvero io per la povertà non lo dirò mai. La Formula Uno è ben misera cosa di fronte a questa tragedia.”

 

 

Le Emozioni:


“Non saprete mai come si sente un pilota quando vince. Quel casco nasconde sentimenti incomprensibili.”

 

 

Il Rischio:

“Se un giorno dovessi avere un incidente che mi dovesse costare la vita vorrei che fosse sul colpo. Non vorrei passare ore a soffrire in ospedale o passare il resto della vita in una sedia a rotelle. Io voglio vivere intensamente perché io sono una persona intensa.”

Ciao Ayrton,

di Domenico Bergantino

Logo La Galleria del Vento

Author: Redazione Autogol al Novantesimo

Share This Post On