Intervista – Lorenzo Savadori, il leader della Superstock 1000 che sogna la Moto GP

 

Immagine tratta dalla Pagina Facebook di Lorenzo Savadori

Immagine tratta dalla Pagina Facebook di Lorenzo Savadori

Cesenate, 22 anni in forza al team Aprilia Nuova M2. Per la Galleria del Vento Lorenzo Savadori, leader del campionato mondiale Superstock 1000.

Ciao Lorenzo, Potresti raccontarci il tuo primo giorno in moto e la tua prima gara?
Il primo giorno in moto è stato nella pista di minimoto di Galliano con una mini moto a noleggio, ero molto impacciato nei movimenti però mi è piaciuto sin da subito.

Chi è stato il pilota che più ti ha segnato e fatto appassionare al mondo delle corse da quando eri bambino?
Non c’è stato un pilota che mi ha fatto avvicinare al mondo delle moto; mio babbo mi ha sicuramente attaccato questa passione visto che correva con le moto da cross, però diciamo che un pilota che mi piaceva molto era Bayliss perché aveva una guida differente dagli altri piloti, però crescendo anche  il  metodo  ed il  talento  di  Biaggi  mi  ha  impressionato.

Circuito preferito?
Ho diversi circuiti preferiti, però un circuito che mi piace particolarmente è Portimao, perché ha questi cambi di pendenza veramente ripidi e questi curvoni lunghi ed ampio raggio. Veramente divertente come pista!

Quanto è stata importante per te l’esperienza nel Motomondiale classe 125?
Sicuramente il primo anno nel mondiale 125 è stato importante come crescita personale anche se ero già troppo alto per correre con una moto così piccola; mentre il secondo anno è stato a mio parere solo una perdita di tempo!

In una precedente intervista, subito dopo la tua ultima vittoria a Misano, hai dichiarato:
“Il titolo? Ragioniamo tappa per tappa, i conti si fanno sempre alla fine. Dedico questa vittoria a mio padre ed al mio gruppo di lavoro, persone che operano con entusiasmo lontano dai riflettori.” [cesenatoday.it]
Quali sono le tue aspettative per questo finale di stagione e quanto sono importanti per te le persone che ti seguono
?
Io cerco sempre di fare il mio lavoro al meglio, quindi cerco sempre di dare il massimo perché più del massimo non si può fare. Le persone che mi seguono sono fondamentali è come se fossero un tutt’uno con me.

Quali programmi hai per il 2016? Avete già deciso qualcosa con Aprilia?
Ancora non abbiamo deciso niente; mi piacerebbe continuare con loro.

3 Aggettivi per descrivere “Savadori” pilota e 3 aggettivi per il “Lorenzo” di tutti i giorni.
Deciso, concentrato, metodico, il pilota.  Simpatico, generoso, divertente il “Lorenzo” di tutti i giorni.

Quali sogni hai per il tuo futuro?
Il mio sogno è quello di arrivare in Moto GP e cercare di restarci il più possibile!

Che consigli daresti ad un ragazzino che si affaccia per le prime volte al mondo delle corse e che sogna, un giorno, di diventare pilota?
L’unico consiglio che avrei da dargli è di divertirsi e non pensare a nient’altro.

Grazie per la disponibilità ed in bocca al lupo per questa stagione.

di Domenico Bergantino

 

Logo GDV

 

Author: Redazione Autogol al Novantesimo

Share This Post On