Crea sito

Intervista – SASA’ DE IORIO, IL TALENTO “PRECOCE” DEL NAPOLI PRIMAVERA

Immagine tratta da www.spazionapoli.it

Immagine tratta da www.spazionapoli.it

Conosciamo meglio un altro giovane talento nel giro delle nostre formazioni del Campionato Primavera. Si tratta del partenopeo Salvatore De Iorio (detto Sasà).
Sasà, oltre ad essere un ottimo elemento, ha la particolarità di aver giocato tutte le categorie delle giovanili, sotto età (da qui il titolo “il talento precoce”)

 

Sasà De Iorio, sei al Napoli da più di 5 anni. Cosa significa per te vestire la maglia dei partenopei?
Vestire la maglia azzurra è sempre stato il mio sogno sin da bambino. Speriamo bene

Quando hai iniziato a calciare il pallone?
Si può dire che sono nato con il pallone in mano; avevo 4 anni quando andavo con papà a fare “allenamento” con lui

Qual è stata la tua prima squadra? Che ricordi hai?
La squadra del mio paese AC SESSANA, ero insieme agli amici, ero ancora piccolo, l’unica cosa che contava era divertirmi quindi

Ci racconti come sei stato “scoperto” dal Napoli?
Perché quell’anno fecero i provini per i ‘96 e misero anche me dentro; dopo il primo ho fatto un’altra serie di provini; poi facevo stabilmente allenamento con loro e poi quando crearono la squadra 97, l’anno dopo, entrai definitivamente nel Napoli

Gira voce che all’epoca, ci fossero molte squadra interessate a te. Ne hai rifiutata qualcuna per vestire la maglia del Napoli?
Ho avuto richieste da altre squadre dopo l’anno dei Giovanissimi Nazionali, l’anno in cui giocai sotto età anche la finale scudetto contro la fiorentina

Rifaresti la stessa scelta?
Si, anche perché sono entrato nel giro della Primavera 2 anni prima

Per un ragazzo di 14/15 potrebbe essere complicato combinare gli impegni di un “comune ragazzo” (scuola ed amici per esempio) e quelli di un calciatore. Hai mai pensato di lasciare questa strada?
Quella della scuola??? [ride]; No, anche perché per fortuna ho dei genitori che non mi fanno mancare niente. Sono sacrifici che bisogna fare

In questi anni nelle giovanili napoletane, hai conosciuto qualche ragazzo che è diventato un tuo amico vero?
Si, ho stretto i rapporti si può dire con tutta la squadra

A 16 anni, sei già uno dei jolly della primavera del Napoli, ed hai giocato in tutte le categorie “sotto età”. È stato difficile per te farti notare, calcolando il fatto che ti trovavi di fronte ragazzi quasi sempre più grandi?
Fino a quando si trattava dei Giovanissimi non si sentiva molto la differenza, ma già dagli Allievi si sente abbastanza

Qual è il ruolo in cui preferisci giocare?
Punta centrale

Quali sono i pregi ed i difetti (se secondo te ci sono) del “De Iorio calciatore”?
Uso bene anche il piede debole, ho una buona tecnica; da migliorare c’è ancora abbastanza, per esempio nel gioco aereo visto non sono una colonna [ride]

Chi è invece, il “De Iorio uomo”?
Un ragazzo semplice ma permaloso; metto il broncio facilmente, però non perdo mai la speranza

Tra i tanti campioni che il Napoli ha lì davanti (Insigne, Pandev, Higuain, Callejon, Hamsik, Mertens, Zapata), a quale senti di somigliare di più?
Anche se lontanamente, penso Higuain

Qual è il tuo modello? Il giocatore a cui ti ispiri?
Van persie

Una volta terminato il tuo cammino nelle giovanili, preferiresti rimanere al Napoli e all’inizio giocare poco, ma crescere in mezzo a tanti grandi, o andare in Serie B a giocare?
Dipende, poi se ci sarà quest’opportunità valuterò la scelta giusta. Intanto penso a fare bene ora

Qual è il tuo sogno nel cassetto?
Ovviamente diventare un giocatore di calcio

Ti sentiresti pronto ad esordire in prima squadra al San Paolo?
Se c’è la chiamata perché no

Hai conosciuto Benitez ed il presidente?
Solo di vista

Se potessi scegliere, preferiresti vincere  la Champions col Napoli, o il Mondiale con l’Italia?
Tutte e due [ride]

Preferiresti vincere la “Scarpa d’oro” o “Pallone d’oro”?
Pallone d’oro

A proposito di pallone d’oro, secondo te chi deve vincerlo quest’anno?
Secondo me Ibrahimovic

E lo scudetto chi lo vince?
Lo scudetto ho tanti dubbi; ci sono più squadre che possono vincerlo secondo me

Giochiamo un po’. C’è una sezione del blog che si chiama “Dream Teams”, dove sono raccolte le formazioni ideali dei vari intervistati da Autogol al Novantesimo. Qual è il tuo dream team?
Puoi scegliere giocatori contemporanei e degli anni scorsi, senza vincoli temporali.
Con il 4-2-3-1: Casillas – Daniel alves – Thiago Silva – David Luiz – Marcelo – Pirlo – Iniesta – Ronaldo (Brasile) – Messi – Ronaldo (Portogallo) – Ibrahimovic

Autogol al Novantesimo

di Rocco Lucio Bergantino

Author: Redazione Autogol al Novantesimo

Share This Post On