Crea sito

Lega Pro – L’ASSO NELLA MANICA DELLA PISTOIESE: DIEGO FRUGOLI

Immagine tratta da www.pianetaempoli.it

Immagine tratta da www.pianetaempoli.it

Attaccante classe ’95 in forza alla Pistoiese, Diego Frugoli è una delle stelle appena uscite dal Campionato Italiano Primavera, ora militanti in formazioni di Lega Pro.

Ora in forza alla Pistoiese, Diego è cresciuto nelle giovanili dell’Empoli (tuttora proprietaria del suo cartellino, visto il trasferimento “solo” in prestito), società solita alla produzioni di grandi talenti nel proprio vivaio (ultimi in ordine di tempo,Saponara, Tonelli e Pucciarelli), è maturato calcisticamente ed umanamente grazie al grande lavoro che fa sui giovani la squadra toscana.
«Sono molto contento di essere in questa società; è la società dove sono cresciuto ed è lei che mi ha aiutato a maturare calcisticamente e non solo. È molto importante a livello giovanile e in questi anni si sono visti i risultati»; queste le parole del giovane (rilasciate lo scorso 5 marzo in una intervista esclusiva concessa a www.autogolal90.altervista.org) le quali dimostrano il grande attaccamento del giocatore alla società empolese.

Prima di essere scovato dagli osservatori dell’Empoli, Diego aveva mosso i suoi “primi calci” all’età di 7 anni, nella squadra del suo paese d’origine in provincia di Lucca (l’Oltreserchio) prima, e nella Lucchese poi, fino a quando all’età di 13 anni è stato “portato via” dall’Empoli.
Con la società toscana, come detto, il giovane attaccante è cresciuto tanto, ricambiando la fiducia riposta in lui da società, mister e compagni, a suon di reti.

Duttile dal punto di vista tattico, Frugoli è un prima punta moderna, abile nei movimenti, con ottima tecnica individuale e con spiccato senso del gol. Il suo rendimento nella primavera empolese, è stato caratterizzato da un progressivo ed inesorabile crescendo.
Nella sua prima stagione, 2011/2012, un Diego ancora 16enne cercava di farsi largo tra colleghi di reparto più grandi di lui anche di 4 anni, riuscendo comunque a mettere insieme 5 presenze.
Nella stagione successiva, 2012/2013, il sangue del bomber ha iniziato a produrre i suoi frutti; nelle 21 partitedisputate, infatti, sono state 9 le segnature del ragazzo.
Tuttavia, nonostante i buoni numeri delle due stagioni appena citate, la scorsa (2013/2014) è stata senza dubbio quella della consacrazione per il ragazzo. Un Diego Frugoli, infatti, maturato tatticamente ed umanamente, ha spadroneggiato nei campi di tutta Italia, facendo innamorare di sé tutti gli addetti ai lavori.
Lo score che fa riferimento alla stagione scorsa, è da fuoriclasse vero; sono state infatti ben 23 le reti totali messe a segno dal bomber (3 nel Torneo di Viareggio, in sole 4 presenze) , nelle 29 presenze stagionali.

Numeri importante per un ragazzo che fa del calcio la sua vita, e che tanto bene fa sperare l’Empoli (proprietaria del suo cartellino) ed i tifosi delle Pistoiese.

Fonte: Giovani nel Calcio (www.giovaninelcalcio.wordpress.com)

di Rocco Lucio Bergantino

Author: Redazione Autogol al Novantesimo

Share This Post On