Crea sito

Il Lorient espugna il Louis II. Monaco battuto 1-2

Ligue 1, PSG, Ibrahimovic, Calcio Francese, Monaco, OM, 2014-2015

Subito una sorpresa in Ligue 1: il Monaco perde in casa 2-1 dal Lorient ed è subito costretto a rincorrere le due principali rivali per il titolo, PSG e OM. Davvero un brutto esordio per la squadra del principato.

Falcao in panchina – La squadra di casa si presenta in campo senza la sua superstar, Radamel Falcao, giudicato non ancora pronto per giocare novanta minuti dopo il lunghissimo infortunio e tenuto inizialmente in panchina. Spazio a Berbatov, punto di riferimento centrale, con Ocampos e Ferreira Carrasco a supporto della manovra offensiva. La decisione di Jardim di non rischiare il talento colombiano si rivela però azzardata più che prudenziale, visto che per tutto il primo tempo il più pericoloso per i suoi è stato Layvin Kurzawa, professione terzino sinistro.

Sorpresa Lorient – Il Monaco parte a rilento e non crea nessuna difficoltà alla retroguardia del Lorient, ottimamente organizzata in fase difensiva, che può fare molto male in contropiede, soprattutto se gli avversari difendono come il Monaco.

Ligue 1, Monaco, Calcio Francese, Lorient, Aboubakar

Aboubakar festeggia il rigore del vantaggio

E infatti alla prima occasione, i bretoni passano in vantaggio. Palla lanciata in profondità per la corsa di Aboubakar, Carvalho si dimentica come fare la tattica del fuorigioco, sale in ritardo e lascia una prateria per il camerunese. Appena entrato in area, il numero 9 ospite sterza improvvisamente per evitare Abdenour, il quale non tira indietro il piede e colpisce la caviglia dell’avversario: caduta accentuata, ma rigore tutto sommato giusto. Dal dischetto si presenta lo stesso Aboubakar che spiazza Subasic con freddezza. 1-0 e Monaco che non sembra essere ancora uscito dagli spogliatoi.

Apatia Monaco – La rete subita non scuote i padroni di casa che continuano a tenere la palla, senza mettere paura a Lecomte. Ci provano solo Berbatov e, appunto, Kurzawa, entrambi di testa, entrambi senza particolare convinzione. Il pubblico si spazientisce e al 45° rispedisce i propri giocatori negli spogliatoi sotto una vanga di fischi.

Il risveglio – Le parole di Jardim hanno il merito di scuotere i suoi, che in due circostanze vanno vicinissimi al pareggio. Nella prima, Berbatov spara addosso a Lecomte in uscita bassa; nella seconda è Carrassco a vedersi respingere la conclusione dal portiere ospite, decisivo per la vittoria finale.

Con Falcao e con l’orgoglio – Jardim vede lo sforzo dei suoi, ma capisce che, se vuole provare a riprendere la partita, ha bisogno del suo uomo migliore, anche se non al 100% della condizione. L’ingresso di Falcao (al posto di Ocampos) è accolto con un’ovazione dal Louis II e il pareggio, adesso, sembra proprio essere nell’aria.

Carvalho, Monaco, Lorient, Ligue 1 2014 2015, Sent off

Carvalho espulso dopo un fallo ingenuo a metà campo

Ma proprio nel momento migliore dei monegaschi, il capitano Carvalho completa la sua serata storta facendosi mandare ingenuamente sotto la doccia prima del tempo per doppia ammonizione. Sembra il preludio della fine, ed invece il Monaco reagisce con orgoglio e inizia anche a mostrare un buon calcio. Solo un ottimo Lecomte tiene ancora avanti i suoi.

Lecomte, Falcao, Berbatov, Ligue 1 2024 2015, Lorient, Monaco

Lecomte vola a deviare in angolo un colpo di testa di Berbatov nonostante il disturbo di Falcao

La pressione della squadra di casa si fa sempre più insistente, ma produce i suoi frutti solo per un’ingenuità di Kone, il quale, senza motivo e per troppa foga, entra da dietro su Berbatov. Dagli undici metri Falcao la manda sotto l’incrocio e ristabilisce la parità nel punteggio.

Falcao, Lacomte, Ligue 1 2014 2015, Monaco, Lorient

Falcao esulta dopo il perfetto rigore dell’1-1

Voragini difensive – Seppur in 10, il Monaco prova a portare a casa la vittoria. Ma la scarsa lucidità e una disposizione difensiva suicida lasciano ampissimi spazi nei quali gli avanti del Lorient si buttano appena possibile.

Lorient, Lavigne, Monaco, Ligue 1 2014 2015

I giocatori del Lorient festeggiano il gol decisivo di Lavigne

E proprio da un contropiede arriva il gol partita, firmato dal neo entrato Lavinge: questa volta basta un passaggio per mandare a rete il numero 31 dei bretoni, il quale, con lucidità, piazza la palla sul primo palo, lasciando di sasso Subasic. È il minuto 87 e il Monaco non ha più la forza per reagire.

Brutta sconfitta per la squadra di Jardim: giocava in casa, contro un avversario non certo irresistibile e le avversarie hanno cominciato a rilento, ma contro avversari ben più temibili, soprattutto se affrontati in trasferta. Se vogliono lottare per la Ligue 1, i Biancorossi dovranno trovare degli equilibri difensivi più solidi e non potranno certo della loro stella più brillante. Se Falcao dovesse andarsene, sarà una stagione molto lunga nel principato.

 

TABELLINO

Monaco 4-3-3: Subašić; Dirar, Carvalho, Abdennour, Karzawa; Moutinho, Bakayoko (32′ pt Germain), Kondogbia; Ocampos (14′ st Falcao), Berbatov, F. Carrasco (30′ st Martial). (Caillard, Tavares, Echiejile, Toulalan). All.: Leonardo Jardim

Lorient 4-4-2: Lecomte; Gerreiro, Kone, Watcher, Pedrinho; Pelé (35′ pt Sunu), Coutadeur, Abdullah, Louffre (36′ st Lavigne); Aboubakar, Diallo (19′ st Mesloub). (Audard, Le Goff, Mulumba, Jeannot). All.: Sylvain Ripoll

Reti: 9′ pt Aboubakar (rig, LOR), 33′ st Falcao (rig, MON), 42′ st Lavigne (LOR)

Ammoniti: 8′ pt Abdennour (MON), 15′ pt Coutadeur (LOR), 40′ pt Ndirar (MON), 3′ st Berbatov (MON), 8′ st Carvalho (MON), 20′ st Aboubakar (LOR).

Espulsi: 23′ st Carvalho (MON)

Spettatori: 13.960

 

 

Author: Redazione Autogol al Novantesimo

Share This Post On