Crea sito

Premier League – JO JO AFFONDA IL LIVERPOOL

download (5)

Il primo big match della stagione se lo aggiudica il CIty che all’ Etihad batte 3-1 il Liverpool con doppietta di Jovetic e gol lampo del Kun Aguero da pochi secondi subentrato a Dzeko. Eppure i Reds, osservati in tribuna da un imbacuccato Balotelli, per lunghi tratti del primo tempo giocano meglio degli avversari e creano molti grattacapi alla retroguardia del City soprattutto con la velocità di Sterling. Ma la squadra operaia di Pellegrini, dove i primi a difendere sono sempre le punte, sa incassare i colpi e pungere al momento giusto. Al 41′ Jovetic anticipa in area un morbido Moreno e trafigge Mignolet. Al decimo della ripresa lo stesso JoJo conclude con un bel sinistro una triangolazione con Nasri innescato dallo stesso ex viola con un delizioso colpo di tacco. 2-0 City e Liverpool in bambola per qualche minuto. La rete di Aguero in contropiede al 70′ sembra mettere definitivamente la parola fine al match ma il Liverpool con le ultime energie residue accorcia le distanze. All’ 83′ Zabaleta nel tentativo di evitare il tap-in di Lambert dopo l’ottima parata di Hart sul colpo di testa dello stesso Lambert insacca nella propria porta. Un minuto dopo lo stesso attaccante inglese spreca una clamorosa palla gol cercando un improbabile assist a due passi dal portiere avversario.

Manchester City così a punteggio pieno dopo due giornate come Chelsea, Tottenham e il sorprendente Swansea che dopo aver sbancato l’Old Trafford batte la matricola Burnley con gol di Dyer su una fantastica azione che con due passaggi in verticale dalla difesa manda in rete l’ala inglese. Travolgente il Tottenham di Pochettino che strapazza 4-0 il Qpr dell’ex Redknapp mettendo in mostra un Lamela assist-man tirato a lucido (2 Chadli, Dier, Adebayor). Il Chelsea batte il Leicester dopo un primo tempo scialbo con il secondo gol in due giornate di Diego Costa e il centro di Hazerd. Grande prova tra gli ospiti di Kasper Schmeichel, figlio dell’indimenticabile Peter.

Non arriva la prima vittoria dello United che si deve accontentare di un pareggio a Sunderland. I diavoli rossi, privi dei nuovi arrivi Rojo e Di Maria, passano in vantaggio al 15′ con Mata che da due passi insacca Vito Mannone su perfetto cross di Valencia. Dopo il pareggio di Rodwell con uno stacco imperioso su calcio d’angolo di Larsson, è il Sunderland a provarci con più insistenza, senza successo però. Il Manchester, tra difesa a tre e nuovi acquisti da inserire, è un cantiere a cielo aperto che necessita sicuramente ancora di tanto, tanto lavoro.

Gara spettacolare a Liverpool tra Everton e Arsenal conclusa per 2-2 dopo una clamorosa rimonta dei Gunners sotto 2-0 al minuto 83. Everton in vantaggio al 18′ con il colpo di testa del terzino irlandese Coleman perfettamente imbeccato da Barry. Allo scadere del primo tempo Lukaku da una prova della sua straripante forza fisica facendo a sportellate con la difesa avversaria e servendo una palla d’oro sul taglio dello scozzese Naismith. L’ingresso nella ripresa di Giroud al posto di uno spento Alexis Sanchez scuote i suoi e i Gunners iniziano a creare gioco mettendo in difficoltà il portiere Howard in più situazioni. A sette minuti dalla fine Ramsey mette dentro da due passi il cross di Cazorla e il pareggio arriva con una imperiosa incornata di Giroud a tempo quasi scaduto su perfetto cross di Nacho Monreal. Un pareggio beffa per i Toffees che si consolano con l’arrivo di Samuel Eto’o che andrà a formare una coppia mica male con Romelu Lukaku.

Chiudono la classifica a zero punti dopo due giornate il Crystal Palace (1-3 dal West Ham con in gol il redivivo Zarate) e le due neopromosse Qpr e Burnley che stanno soffrendo molto il passaggio di categoria.

La prossima settimana il Liverpool dopo la batosta di Manchester cerca la rivincita sul difficile campo del lanciatissimo Tottenham ma con un Balotelli in più. Ma l’attenzione di tutti gli amanti non solo del calcio ma anche del gossip saranno al Goodison Park dove l’Everton ospiterà il Chelsea di Mourinho. Attenzione agli incroci pericolosi con Mou che si ritroverà davanti il sacrificato Lukaku e quel vecchietto di Eto’o…

di Claudio Gadaleta

Author: Redazione Autogol al Novantesimo

Share This Post On