Crea sito

Quelli che il Fantacalcio – CONSIGLI GIORNATA 10

 

cropped-Logo-Ag90-2.png

La redazione di Autogol al Novantesimo con la nuova rubrica “Quelli che il Fantacalcio” vi suggerisce chi schierare e chi no nella vostra formazione fantacalcistica. Oggi analizziamo insieme le partite della decima giornata:

NAPOLI-ROMA

Big match di giornata, partita molto sentita, potrebbero esserci diversi cartellini, specie la distratta difesa azzurra.

Da schierare: Higuain, che viene da 4 gol nelle ultime due partite, e Gervinho, che con la sua velocità metterà in seria difficoltà i difensori del Napoli.

Da evitare: Albiol-Maggio-Koulibaly sono a serio rischio cartellino. Inoltre una eventuale sconfitta del Napoli potrebbe compromettere la vostra partita, specie nel caso usiate il modificatore della difesa.

Possibile sorpresa: Holebas, terzino molto presente in fase offensiva, potrebbe risultare decisivo con un assist.

 

EMPOLI-JUVENTUS

Bianconeri alla caccia dei 3 punti dopo l’inaspettata sconfitta di Genova. Empoli in crisi di risultati, ma sempre propositivo nel gioco. Si preannuncia partita divertente ed equilibrata.

Da schierare: Ogbonna è sembrato il migliore della retroguardia juventina in questo inizio di campionato, e Morata perchè sta dimostrando le sue enormi potenzialità ed è sempre pericoloso in zona gol.

Da evitare: Bassi, che affronta uno dei migliori attacchi del campionato, e Laurini, che ritorna dopo un lungo infortunio. Se avete più difensori della Juve in ballottaggio per un posto, nel dubbio evitate Bonucci, potrebbe soffrire la velocità dei piccoli attaccanti empolesi.

Possibile sorpresa: Zielinski, reduce da un ottimo esordio da titolare contro il Sassuolo. Pericoloso con i tiri da fuori.

 

PARMA-INTER

Entrambe le squadre non possono sbagliare; i ducali vengono da ben 8 sconfitte in 9 gare e hanno l’acqua alla gola, l’Inter nonostante 6 punti nelle ultime due partite non ha mai convinto, risolvendole entrambe con un rigore.

Da schierare: Cassano, apparso tutt’altro che svogliato, come molti si aspettavano dopo il Mondiale, ha già segnato 5 gol in campionato e dovrà guidare i suoi in questa sfida praticamente decisiva. Per l’Inter più Icardi di Palacio; quest’ultimo è infatti apparso ancora lontano dalla migliore condizione. Handanovic invece sta andando alla grande, il rigore parato è sempre dietro l’angolo.

Da evitare: Felipe-Lucarelli-Mendes hanno sempre concesso troppe palle gol agli avversari e hanno il cartellino facile. Dannosi. Vidic potrebbe tornare nell’undici iniziale, ma lo sconsiglio viste le prestazioni negative quando impiegato nella difesa a tre.

Possibile sorpresa: con il suo piede vellutato, Ciccio Lodi è sempre temibile sui calci piazzati.

 

CHIEVO-SASSUOLO

Sfida salvezza al Bentegodi; il Chievo non ha fatto progressi dall’arrivo di Maran in panchina, mentre il Sassuolo arriva decisamente in forma dopo 7 punti nelle ultime 3 partite.

Da schierare: Sansone e Berardi, entrambi in forma super, potrebbero creare scompiglio alla lenta difesa clivense. Berardi, nonostante l’ultimo errore, è anche un ottimo rigorista.

Da evitare: Peluso, unico tra i neroverdi ad essere stato sempre in difficoltà contro l’Empoli nel turno infrasettimanale e Meggiorini, attaccante schierato fuori ruolo e dalla scarsissima vena realizzativa.

Possibile sorpresa: Bardi, nonostante la difesa poco rassicurante che si ritrova davanti, potrebbe essere molto impegnato, cosa che lo ha visto esaltarsi in diverse circostanze quest’anno. Sempre voti positivi.

 

SAMPDORIA-FIORENTINA

Match di alta classifica a Marassi, dove si affrontano due ottime difese.

Da schierare: consigliamo quindi i difensori centrali come Romagnoli e Gonzalo Rodriguez, ma anche i terzini De Silvestri e Tomovic. Soriano e Borja Valero invece garantiscono voti ampiamente oltre la sufficienza e assist preziosi. In attacco non possiamo non puntare su Babacar, reduce da una doppietta.

Da evitare: Eder, che non ha trovato ancora la via del gol in questa stagione, e Pizarro, decisamente sottotono nelle ultime uscite.

Possibile sorpresa: Gabbiadini è sempre pericoloso col suo sinistro, anche da calcio piazzato, sebbene non sia un vero e prporio goleador.

 

TORINO-ATALANTA

Dovrebbe essere una partita con pochi gol; un pareggio potrebbe accontentare entrambe le squadre, anche se il Torino inizia a puntare le zone alte della classifica.

Da schierare: Quagliarella, bomber principe del Torino, andato in gol solo con 4 uomini quest’anno; Gillet tornato al top dopo la lunga squalifica, e infine Dramè, sempre convincente tra i bergamaschi.

Possibile sorpresa: El Kaddouri, ancora alla ricerca del primo gol, potrebbe essere decisivo tra le linee per risolvere un’eventuale partita bloccata sullo 0-0.

 

UDINESE-GENOA

Il Genoa ha un buon rendimento in trasferta, mentre i friulani che vengono da un deludente 0-3 in infrasettimanale cercano riscatto tra le mura amiche.

Da schierare: Widmer, che spinge di continuo sulla fascia, potrebbe portare anche qualche bonus, mentre in attacco suggeriamo Thereau, che difficilmente scende sotto il 6 anche quando non segna. Di Natale potrebbe riposare in favore di Muriel, ma se così non fosse il capitano sarebbe inamovibile. Nel Genoa Perotti garantisce sempre qualità sopraffina.

Da evitare: nel calcio-rugby di Gasperini, Roncaglia e Burdisso sono praticamente due cartellini rossi che camminano.

Possibile sorpresa: Lestienne, se dovesse partire titolare. L’ala belga ha deluso fin qui, ma è un grande talento ancora inespresso nel nostro campionato. Potrebbe essere una delle ultime occasioni per guadagnarsi la fiducia del mister.

 

MILAN-PALERMO

L’esito di questa gara sembra scontato, ma occhio al Palermo che non andrà sicuramente a San Siro solo per difendersi.

Da schierare: Honda, uomo simbolo di questo Milan, e Menez, che dovrebbe tornare titolare dopo la panchina di Cagliari. Il Palermo soffre molto sui calci piazzati, perciò consigliamo Rami e Alex, molto abili nel gioco aereo.

Da evitare: Munoz, capace di alternare buone prestazioni a errori clamorosi. Non dovrebbe essere la partita ideale per Belotti, poco adatto alle ripartenze in contropiede.

Possibile sorpresa: Sorrentino, se dovesse mantenere inviolata la porta, potrebbe portare a casa un voto altissimo. Viene da un 7.5 in pagella.

 

CESENA-VERONA

Il Cesena in settimana ha perso Marilungo e Rodriguez per infortunio, attacco da inventare. Il Verona fatica molto in fase difensiva. Potrebbero essere decisivi gli attaccanti rapidi.

Da schierare: Nico Lopez è il più in forma dei suoi, irrinunciabile; potrebbe essere lui a servire assist preziosi a Luca Toni, che quest’anno ha segnato solo su rigore e vorrà sbloccarsi anche su azione. Il Cesena è l’avversario ideale.

Da evitare: Hugo Almeida, decisamente non in condizione di giocare una partita tra professionisti, e Agliardi, portiere alquanto incerto in uscita e tra i pali.

Possibile sorpresa: Hallfredsson, con la sua regia sapiente e i tiri dalla lunga distanza sa spesso garantire buoni voti e qualche bonus da non buttare.

 

LAZIO-CAGLIARI

Il gioco di Zeman lo conosciamo tutti. Occhio quindi a non esagerare coi difensori. Partita da leccarsi i baffi per gli attaccanti.

Da schierare: Djordjevic è sicuramente l’uomo ideale: letale in area piccola e abilissimo sul filo del fuorigioco sarà lo spauracchio principale per il Cagliari. Candreva è una sicurezza, mentre Parolo ha almeno 2 palle gol a partita grazie ai suoi inserimenti che lo portano spesso in area avversaria. Ekdal e Ibarbo sembrano giunti alla stagione della maturazione definitiva.

Da evitare: Cragno, Ceppitelli, Ciani, ovviamente per la partita ad alto rischio “Over”. Murru dovrebbe sostituire lo squalificato Avelar, facendo il suo debutto in stagione. Sconsigliato.

Possibile sorpresa: Biglia, uomo rivelazione di questa Lazio (insieme a Djordjevic). Pioli gli ha assegnato le chiavi del centrocampo e l’argentino sta ripagando la fiducia del mister. Pericoloso su calcio piazzato.

BUON WEEKEND A TUTTI!!

 

di Luigi Faver

 

 

Author: Redazione Autogol al Novantesimo

Share This Post On