Crea sito

#SpazioGiovani – UN PO’ SANCHEZ, UN PO’ LAVEZZI, UN PO’ DI NATALE: AXEL GULIN

Galleria di immagini e foto: Calciatori - Giovani speranze, i protagonisti del docu-reality di Mtv

Galleria di immagini e foto: Calciatori – Giovani speranze, i protagonisti del docu-reality di Mtv

Brevilineo, veloce con e senza palla al piede, rapido nei movimenti tattici e nel decidere cosa fare con la palla; questo sembra essere l’identikit di un vero e proprio fuoriclasse affermato.
Eppure non stiamo parlando di qualche “strapagato” calciatore milionario, di squadre come i due Manchester, il Real e Barcellona; il “fuoriclasse” in questione, ha impressa sulla carta di identità una data: 19/07/1995; questa la sua data di nascita, Axel Gulin il suo nome.

Attaccante con predilezione per il gioco di fascia , Axel Gulin è uno dei tanti talenti, di cui ci stiamo occupando, del nostro Campionato Primavera.
Pur non essendo un longilineo (169 cm), ha nella forza fisica una delle suo caratteristiche migliori. Sinistro naturale, sfrutta la sua abilità nel dribbling, per rientrare, dalla posizione destra del campo (dove può giocare), sul suo piede preferito.
A 18 anni, l’attaccante triestino, è uno dei punti fermi della Primavera della Fiorentina (la quale, come abbiamo visto qualche giorno fa con il portiere Lezzerini, con Bangu e con l’ex Gastaldo, è ricca di talenti di buone, ottime speranze), e si candida per essere, nei prossimi anni, uno dei punti fermi anche della prima squadra della Viola.

Per le sue caratteristiche e la sua conformazione fisica, è stato più volte paragonato ai vari Di Natale, Sanchez e Lavezzi. Paragoni non poco impegnativi, tuttavia il giovane Axel sembra avere tutte le caratteristiche per confermare tutto ciò che di buono di lui si sta dicendo.
Nel giro delle nazionali giovanili, ha collezionato 3 presenze con la selezione Under-17.

Si prospetta un futuro niente male per la Fiorentina, culla di tanti giovani campioni, come Axel Gulin.

Autogol al Noventesimo

di Rocco Lucio Bergantino

Author: Redazione Autogol al Novantesimo

Share This Post On